fbpx

Foto 1 Dopo gli studi all’Università di Torino e la specializzazione alla London School of Economics, ha lavorato come ricercatore presso il National Bureau of Economic Research (NBER). È stato chief economist di FIAT e di Telecom Italia e ha lavorato per il Servizio studi della Banca d’Italia. Dal 2008 è direttore della Fondazione Giovanni Agnelli che, sotto la sua guida, ha avviato un programma di ricerca sul tema dell’istruzione, nel cui ambito pubblica (con l’editore Laterza) annualmente i Rapporti sulla scuola in Italia, che affrontano i nodi critici del sistema scolastico e forniscono suggerimenti sulle azioni da intraprendere. Dal 2010 è membro del Comitato tecnico scientifico internazionale del MIUR per l’elaborazione delle linee strategiche relative alla costruzione di un sistema nazionale di valutazione delle scuole. E’ membro della Commissione cultura di Confindustria e consigliere di amministrazione del Censis, di Prometeia associazione per le previsioni econometriche e della Scuola di Alta Formazione…
Foto 1 Sociolinguista specializzata in comunicazione mediata dal computer e traduttrice dall’ungherese, ha collaborato per un ventennio con l’Accademia della Crusca, gestendone per lungo tempo il profilo Twitter. Attualmente collabora con Zanichelli. Insegna all’Università di Firenze, dove tiene da molti anni il Laboratorio di italiano scritto per Scienze Umanistiche per la Comunicazione, e tiene lezioni in corsi e master di diversi atenei italiani nonché presso aziende pubbliche e private. È autrice di saggi scientifici e divulgativi e di due libri: "Guida pratica all’italiano scritto (senza diventare grammarnazi)" (2016) e "Social-linguistica. Italiano e italiani dei social network" (2017), entrambi per Franco Cesati. Nel 2018, con Bruno Mastroianni, ha pubblicato "Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello" (Longanesi). Il suo ultimo saggio è "Potere alle parole. Perché usarle meglio" (Einaudi, 10 settembre 2019).
Foto 1 Nato a Firenze nel 1965, avvocato, è ora consigliere del TAR Toscana, dopo aver prestato servizio come consigliere presso il TAR Lombardia – Milano. Docente a contratto presso l’Università di Firenze, ha tenuto cicli di lezione di diritto amministrativo presso la Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze, Scuola Nazionale dell’Amministrazione, l’Accademia Navale di Livorno. Si è occupato principalmente di contrattualistica pubblica. Tra i suoi ultimi lavori si segnalano il commento agli artt. 54, 55, 56, 99, 100 e 101 d.lgs. n. 163 del 2006 in G. F. Ferrari e G. Morbidelli (a cura di), “Commentario al Codice dei contratti pubblici”, Milano, 2013; “Norme sulle aggiudicazioni e sulle garanzie procedimentali e impatto sul codice” in G. F. Cartei e M. Ricchi (a cura di), “Finanza di Progetto e partenariato pubblico – privato”, Napoli, 2015; “La partecipazione alle gare per l’affidamento dei contratti pubblici” in L. D’Orazio e L. Monteferrante (a cura…
Foto 1 Laureata in psicologia all’Università di Padova, giornalista, storica autrice di inchieste per Report dalla prima edizione del 1997 e fino al 2016. Dal 2016 per RAI Play, conduce, con un taglio internazionale, Indovina chi viene a cena, inchieste e incontri esclusivi sullo stato dell'ambiente, la fauna selvatica e le moderne abitudini alimentari condizionanti l'intero ecosistema e il nostro futuro. Più volte premiata per l'inchiesta sul tabacco "Ipocrisia di stato" (2001), tra cui il Banff Rockie Awards (Canada), il certificato di merito silver al Gran Prix Leonardo e il Premio Ondas (Barcellona), ha condotto sistematiche indagini sulla corruzione ambientale, decifrando la catena alimentare ufficiale rispetto alle omissioni e falsità di classi dirigenti amministrative, politiche e d’impresa. Menzione speciale nel 2005, con il Premio internazionale del documentario e del reportage Mediterraneo ("Morire di pace"), nel 2006 Premio don Luigi Di Liegro per il giornalismo e la ricerca sociale (reportage “Re della bistecca”),…
Foto 1 Nicola Gratteri nasce nel 1958 a Gerace (Locride). Dopo la maturità scientifica si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza all'Università di Catania e dopo due anni dalla laurea entra in magistratura. Uno dei magistrati più conosciuti della DDA, impegnato in prima linea contro la 'Ndrangheta, vive sotto scorta dall'aprile del 1989. Nel 2009 è nominato procuratore aggiunto della Repubblica presso il tribunale di Reggio Calabria. Il 18 giugno 2013, il Presidente del Consiglio dei ministri nomina Gratteri componente della task force per l'elaborazione di proposte in tema di lotta alla criminalità organizzata, dal febbraio 2014 è consulente della Commissione parlamentare antimafia. Il 1º agosto 2014, il Presidente del Consiglio lo ha nominato Presidente della commissione per l'elaborazione di proposte normative in tema di lotta alle mafie. Dal 21 aprile 2016 è il Procuratore della Repubblica di Catanzaro. Ha partecipato a programmi televisivi, nell’occasione presentando anche i suoi libri: Fratelli di sangue…
Foto 1 Nato a Messina, in magistratura dal 1986, giudice penale a Milano fino al 1993, vi diviene sostituto Procuratore della Repubblica, assegnato ai reati contro la P.A., così occupandosi di processi per corruzione e concussione, illecito finanziamento ai partiti, reati societari e tributari a carico anche di aziende di rilievo nazionale (ENEL, ATM e Metropolitana Milanese), giudice del riesame e poi GIP. Dal 2009 sostituto procuratore della Repubblica a Roma, dove segue indagini su società pubbliche (Enav, Sogei), frodi fiscali per pagamento di tangenti (Selex), funzionari dell’Agenzia delle Entrate e MISE, ENAC, ASI, Equitalia per associazioni criminali per illecito finanziamento, corruzioni internazionali, bancarotte. Dal 2014 sostituto presso la DDA di Roma, con indagini su omicidi a scopo di estorsione, Mafia Capitale, in pool investigativo. Dal 2016 procuratore aggiunto, in tale veste conclude protocolli di cooperazione con ANAC, UIF, AGC. Affidatario di colleghi in progetti di formazione UE, con esperienze di diretta…
Foto 1 Ha condotto gli interi studi a Roma, ove si è laureato, nel 1971, in diritto commerciale all'Università La Sapienza con il Prof. Giuseppe Ferri. È stato assistente ordinario e poi professore incaricato nell'Università di Macerata. Ha vinto il concorso a cattedra nel 1980 ed è stato chiamato nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna. Confermato nel ruolo, come Professore Ordinario, passa successivamente all'ateneo di Pavia e quindi all'Università Statale di Milano e, nel 1999, è chiamato all'Università degli Studi di Milano-Bicocca, Facoltà di Giurisprudenza, ove attualmente insegna “Istituzioni di diritto privato” e “Diritto civile”. Ha svolto attività di ricerca in Germania - quale “Stipendiat” della DAAD (Deutscher Akademischer Austausch Dienst) presso l'Università di Amburgo e presso il Max-Planck-Institut für ausländisches und internationales Privatrecht di Amburgo – sui temi dello Schuldrecht e Geldschulden; come pure ha svolto attività di ricerca presso la University of Michigan Law School di Ann Arbor, Michigan,…
Foto 1 Professore ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari e Microfinanza e Finanza Etica presso l’Università di Roma La Sapienza, è altresì membro del Collegio dei docenti del Dottorato di Ricerca in “Management, Banking and Finance and Commodity Sciences” presso la stessa Università. Ha svolto numerosi incarichi per conto delle istituzioni italiane e di quelle comunitarie, sia nell’ambito del settore economico e finanziario, con particolare riguardo alla disciplina del microcredito, sia nell’ambito del settore culturale ed audiovisivo. È inoltre autore di numerose pubblicazioni, in Italia e all’estero, tra le quali, da ultimo, “Il Microcredito in Italia tra regolamentazione e mercato”, Bancaria, 2015, n° 5, “The Economics of the Audiovisual Industry”, Palgrave, MacMillan, London, 2014, “Asset-Backed Securitization and Financial Stability: the Downgrading Delay Effect”, in “Banks Performance Risk and Firm Financing”, Palgrave Macmillan, 2011, “Banks in the Microfinance Market”, in “Frontiers of Banks in a Global Economy”, Palgrave Macmillan, 2008 e “Microfinance”, Palgrave…
Foto 1 Già ricercatore di Filosofia teoretica presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’educazione dell’Università di Torino, dove insegna Filosofia teoretica nel corso di laurea di Scienze dell’educazione, ora come professore associato, si è occupato nelle sue ricerche del pensiero religioso russo tra Ottocento e Novecento (Bulgakov e Florenskij) e della riflessione filosofica sull'icona, nonché delle sfide della ragione pubblica nel pensiero contemporaneo. È stato socio-fondatore e primo presidente, ed attualmente è direttore scientifico, del Centro Studi sul pensiero contemporaneo (CeSPeC), che ha come obiettivo la promozione culturale nel settore della filosofia, in particolare dell’etica pubblica e che con l’OCI ha organizzato Le maschere del debito, workshop a Savigliano (insieme all’Università di Torino) il 2-3 maggio 2014. Dirige la rivista on-line Lessico di etica pubblica. Autore di numerosi saggi e monografie e curatore di varie opere collettanee, tra cui: Kénosis di Dio e santità della materia. La sofiologia di S.N. Bulgakov…
Foto 1 Direttore della Scuola forense di Padova, ha collaborato con le cattedre di diritto industriale e poi di diritto civile e delle assicurazioni dell’Università degli Studi di Bologna, dove si era laureato con tesi in Diritto industriale, in seguito pubblicata. In ambito internazionale è stato Presidente della Commissione Insurance della Union Internationale des Avocats (UIA). Già consigliere (1994-2000), poi segretario (2000-2008) e infine Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Padova (2008-2015), è avvocato cassazionista dal 2002, con prevalente dedizione alle questioni in tema di assicurazioni e responsabilità civile, in specie quella professionale medica, per la quale ha seguito oltre 1.200 casi (mediazioni, ATP, cause civili) per il settore civile, oltre 170 casi per la responsabilità penale (omicidi colposi e lesioni colpose). Autore di articoli, oltre a monografie e opere collettive, tra gli ultimi contributi: Clausole claims made, rischio e successione di polizze (2014), L’assicurazione contro i danni, in Diritto delle…
София plus.google.com/102831918332158008841 EMSIEN-3

Area Riservata

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.