• Brindisi

    23-24 novembre 2018

    "Anticipazione della crisi: le nuove scommesse della riforma"

  • Bari

    25-26 gennaio 2019

    "Accertamento del passivo e pagamento dei crediti"

  • Ancona

    5-6 aprile 2019

    "Giurisdizione civile e diritto concorsuale: il nuovo ruolo del curatore"

  • Ventotene

    giugno 2019

Vota questo articolo
(30 Voti)

Schemi dei decreti legislativi delegati ex lege 19 ottobre 2017, n. 155

Oggi 22 dicembre 2017 sono stati consegnati, in tempo di record, al Ministro della Giustizia dal Presidente della Commissione ministeriale appositamente costituita, Renato Rordorf, tre bozze di altrettanti decreti legislativi integranti l’attuazione della delega di cui alla l. n. 155 del 2017. Le bozze sono ancora prive di una vera e propria relazione articolo per articolo, in corso di redazione, e possono ancora contenere piccoli refusi o imprecisioni dovuti alla materiale attività di collazione dei testi. Riteniamo, comunque, utile diffonderli perché si possa cominciare, anche nella nostra comunità telematica, a discutere su di un testo reale e non già su testi ipotetici, spesso frutto di incontrollate e incontrollabili notizie di stampa.

Per scaricare i documenti clicca sui links seguenti:

Lettera al Ministro di accompagnamento degli schemi di decreti attuativi della legge delega 19 ottobre 2017,n.155

Codice della crisi e dell’insolvenza

Disposizioni per l’attuazione del Codice della crisi e dell’insolvenza, norme di coordinamento e disciplina transitoria

Modifiche al codice civile


In data 30 ottobre 2017 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, la Legge 19 ottobre 2017, n. 155 (Delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi d'impresa e dell'insolvenza).

Il testo finale coincide con quello approvato alla Camera dei Deputati in data 1° febbraio 2017, non essendo stati apportati emendamenti al Senato. 

Per scaricare il testo della Legge delega approvata in via definitiva cliccare QUI.


In data 1° febbraio 2017 la Camera dei Deputati ha approvato, con alcune modifiche rispetto al testo del proponente, il disegno di legge contenente la Delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi d’impresa e dell'insolvenza, C. 3671-bis (scaturito dallo stralcio delle previsioni in materia di amministrazione straordinaria, confluite nel disegno di legge C. 3671-ter, deliberato il 18 maggio 2016).

Nel testo approvato sono stati assorbiti, in data 1° febbraio 2017, i disegni di legge C. 3884 (Modifiche alla legge 27 gennaio 2012, n. 3, in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento) e C. 3609 (Modifiche al regio decreto 16 marzo 1942, n. 267, in materia di diritti del fallito nella procedura fallimentare).

Il disegno di legge approvato dalla Camera dei Deputati è attualmente all'esame del Senato

Per scaricare il testo originario del d.d.l. C. 3671-bis risultante dallo stralcio dell'art. 15 in materia di straordinaria cliccare QUI.

Per scaricare gli atti parlamentari con il confronto tra il testo del proponente e quello modificato dalla Camera dei Deputati cliccare QUI.

Per scaricare il testo attualmente all'esame del Senato (S. 2681) cliccare QUI.


Riforma delle leggi sull'insolvenza (Delega al Governo per la riforma organica delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza - Progetto di legge presentato alla Camera dei Deputati il giorno 11 marzo 2016 dal Ministro della Giustizia di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico).

Per scaricare il testo della riforma clicca qui


Consegnato al Ministro della Giustizia l'elaborato della Commissione per la riforma delle procedure concorsuali coordinata dal Presidente Aggiunto della Corte di cassazione Renato Rordorf.

Per scaricare il testo della riforma clicca qui

Per scaricare la relazione finale clicca qui

Letto 25237 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
София plus.google.com/102831918332158008841 EMSIEN-3

Area Riservata

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.