fbpx

Estensore: DE PALMA M. - Presidente: SIMONE R.
PROCEDIMENTO UNITARIO - IN GENERE
Istanza di apertura della liquidazione giudiziale - Richiesta di rinvio della prima udienza ad opera di entrambe le parti - Decadenza ex art. 40, comma 10, CCII - Applicazione - Ragioni.
Articoli interessati  ART. 40 (D.Lgs 14/2019)  ART. 37 (D.Lgs 14/2019)  
a cura di Giulia Pancioli (12-05-2024)

At.00125 - Tribunale di ANCONA del 01-02-2016

Autore: BARTOLINI A.; STELLUTI A.
FALLIMENTO ED ALTRE PROCEDURE CONCORSUALI - FALLIMENTO - LIQUIDAZIONE DELL'ATTIVO - VENDITA DI IMMOBILI - IN GENERE -
Contratto preliminare di vendita - Subentro del curatore ex art. 72 l.f. - Autorizzazione del giudice delegato - Cancellazione delle formalità pregiudizievoli ex art. 108, co. 2, l.f. - Ammissibilità.
a cura di Giacomo Maria Nonno (27-02-2016)

Mdc.00009 - Tribunale di PRATO del 26-10-2023

PROCEDURE DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO - IN GENERE
Rapporti tra mediazione in materia bancaria e procedure di sovraindebitamento - Esperienza trasversale e competenze comuni agli Organismi ex art. 16 d.lgs. n. 28 del 2010 e agli OCC - Valorizzazione - Obiettivi e modalità di attuazione.
a cura di Redazione OCI (01-05-2024)
Vota questo articolo
(0 Voti)

Le proposte concordatarie, quali atti tra vivi aventi contenuto patrimoniale, devono rispettare un quadro di legittimità sostanziale desumibile sia dalle norme generali sui contratti, sia, sotto il profilo informativo, dalle regole proprie delle procedure di concordato. Va poi verificato se il sistema esecutivo imponga limiti di legittimità economica...

Le proposte concordatarie, quali atti tra vivi aventi contenuto patrimoniale, devono rispettare un quadro di legittimità sostanziale desumibile sia dalle norme generali sui contratti, sia, sotto il profilo informativo, dalle regole proprie delle procedure di concordato.

Va poi verificato se il sistema esecutivo imponga limiti di legittimità economica rispetto ai valori offerti per la soddisfazione dei crediti nei concordati, nonché il rapporto esistente con le valutazioni di convenienza. Lo studio analizza in dettaglio tali aspetti, concludendo che i concordati devono rispettare, sotto il profilo della legittimità sostanziale, il limite della non manifesta irragionevolezza rispetto ai valori di mercato, con profilo la cui violazione può essere dedotta in sede di opposizione all'omologazione, mentre ogni diversa valutazione pertiene all'ambito della convenienza e spetta, per scelta di diritto positivo innestata in ragioni economiche discrezionalmente valutate dal legislatore, esclusivamente ai creditori.

Articoli della legge fallimentare interessati: ART. 124 (l.f.), ART. 160 (l.f.)

Per scaricare l'intero articolo clicca qui.

Letto 5587 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.