fbpx
Vota questo articolo
(1 Vota)

MONTECATINI TERME (PT), Grand Hotel & La Pace
19-20 GIUGNO 2015

La grande crisi, esplosa nel 2008, ha generato un grave aumento dell’indebitamento e delle insolvenze dei soggetti non fallibili, i quali hanno dovuto attendere il 2012 (con la legge n. 3) per disporre finalmente di nuovi strumenti, negoziali e non, per comporre le crisi da sovraindebitamento o per disciplinare un’ordinata liquidazione del patrimonio. Nonostante la successiva radicale riforma del novembre 2012, la legge n. 3 rimane tutt’oggi in molte parti d’Italia in gran parte disapplicata, sconosciuta al grande pubblico, poco apprezzata e non adeguatamente promossa e pubblicizzata dai sindacati e dalle associazioni di categoria dei consumatori, degli imprenditori, dei professionisti e del terzo settore, per altro criticabile perché troppo complessa e farraginosa. Tuttavia, gli esperti della materia fallimentare, che si sono cimentati nelle prime applicazioni, hanno dimostrato che se approfondita, la legge italiana sul sovraindebitamento è una miniera di soluzioni innovative, che aspettano solo di essere applicate ai casi concreti, con interessanti interferenze con il concordato preventivo e gli accordi di ristrutturazione dei debiti.

L’O.C.I., insieme all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Pistoia, ha chiamato magistrati, professori universitari e professionisti a dialogare per due giorni sui temi del sovraindebitamento, ognuno secondo il proprio ruolo e punto di vista, con tavole rotonde su temi tecnici ben individuati al fine di far emergere le criticità attuali e offrire le relative soluzioni non solo de iure condito, ma anche in una prospettiva de iure condendo, proponendosi di pervenire - in appendice al convegno - ad un documento finale che riepiloghi osservazioni e proposte, emerse nelle quattro sessioni.

Raffaele D'Amora coordina i lavori del convegno, che sarà introdotto da una relazione di Silvia Governatori, sullo stato dell'arte della legge n. 3/2012 e le prospettive di riforma. Seguiranno quattro sessioni dedicate agli aspetti principali del sovraindebitamento, con riferimento all’assetto della normativa e la prospettiva di una sua riforma, nell'ottica dell'eliminazione delle aporie interne (che spesso ne rendono difficile il coordinamento), nonché la possibile rivisitazione dei suoi contenuti sostanziali.

Nella prima sessione Stefania Pacchi discuterà con Raffaella Brogi e Franco Michelotti dei presupposti e dei contenuti dell'accordo di composizione della crisi e del piano del consumatore.

Nella seconda sessione sarà Ilaria Pagni a discutere con Maria Novella Legnaioli e Alessandro Torcini sugli aspetti procedurali: dal deposito della proposta e i suoi effetti fino al momento dell'approvazione e dell'omologazione.

Nella terza sessione Giuseppe Limitone, insieme a Luigi D'Orazio e Alberto Guiotto, si occuperà di due aspetti che condizionano l'esito positivo del piano del consumatore, gli atti di frode e i requisiti di meritevolezza. Verranno, altresì, analizzate le problematiche relative all'esecuzione e alla patologia delle procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento.

L'ultima sessione, coordinata da Raffaele D'Amora, vede la partecipazione di Daniela Garufi e Silvia Strazzari, che si occuperanno della liquidazione del patrimonio, vista come opportunità per debitori e creditori, nonché del profilo fondamentale dell'esdebitazione.

Sono altresì previsti, durante i lavori del convegno, interventi di esponenti della società civile, che svolgono compiti importanti nell'affrontare la complessa problematica del sovraindebitamento delle famiglie.

Il convegno nazionale, valido per la formazione dei magistrati, dei commercialisti e degli avvocati, si terrà al Grand Hotel & La Pace di Montecatini Terme (PT), il venerdì 19 giugno 2015 dalle ore 14,30 alle ore 19,30 e il sabato 20 giugno 2015 dalle ore 9,00 alle ore 13,30. E’ prevista la cena conviviale il venerdì alle ore 20.30 nello storico stabilimento termale “Tettuccio” di Montecatini Terme, candidata dall’UNESCO a patrimonio dell’umanità.

Per IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO clicca qui

Per LA SCHEDA D'ISCRIZIONE DEL CONVEGNO clicca qui

Letto 6092 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.