fbpx
  • Montecatini

    29-30 novembre 2019

    "Insolvenze minori e procedure concorsuali: aspettando il Codice della crisi"

    Leggi Tutto
  • Ancona

    3-4 aprile 2020

    "Dagli indicatori della crisi alle misure protettive e premiali nella nuova concorsualità"

    Leggi Tutto
  • Catania

    12-13 giugno 2020

    "Le “Responsabilità” nel codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza"

    Leggi Tutto
  • Bologna

    17-20 settermbre 2020

    "Nona edizione di InsolvenzFest - i dialoghi pubblici per capire crisi debiti e diritti"

    Segui la diretta live dell'evento (disponibile durante le ore di svolgimento dell'evento)

    Leggi Tutto
  • Perugia

    23-24 ottobre 2020

    "L’apertura delle nuove procedure concorsuali: prime applicazioni”

    Leggi Tutto
  • Vicenza

    13-14 marzo 2020

    "Lo stato passivo e la liquidazione nella nuova liquidazione giudiziale"

    Leggi Tutto
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il tema della fallibilità delle società pubbliche pare ormai definito dal combinato disposto della Legge Madia e del Codice della Crisi d’Impresa; nella relazione si ripercorre la problematica come sviluppata nel vigore della Legge Fallimentare, esaminando le varie tesi negatrici della fallibilità della società pubblica, da quella cd. tipologica-pubblicistica, a quella “funzionale”, fino a quella negatrice del carattere commerciale, e le argomentazioni di segno contrario che già giungevano ad affermare l’applicabilità della disciplina concorsuale alle società pubbliche.
Si esaminano poi le varie categorie di società pubbliche, come definite compiutamente nel Testo Unico delle Società Pubbliche (TUSP), caratterizzate da rapporto di genus a species tra società a partecipazione pubblica, poi società a controllo pubblico e infine società in house.
Si evidenziano poi, confrontandoli tra loro, anche i diversi meccanismi di allerta e prevenzione previsti dal Testo Unico e dal Codice, e i profili di sovrapposizione e compatibilità tra le due discipline, per giungere all’affermazione della piena compatibilità tra i due testi normativi, sia pure evidenziando la necessità di sviluppare criteri ermeneutici efficienti per evitare una pedissequa applicazione della normativa concorsuale soprattutto alle società affidatarie di servizio pubblico (cd. società in house).

Per scaricare l'intero articolo clicca qui

Letto 157 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
София plus.google.com/102831918332158008841 EMSIEN-3

Area Riservata

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.