• Ancona

    5-6 aprile 2019

    "Il nuovo ruolo del professionista. Giurisdizione civile e diritto concorsuale."

    Leggi Tutto
  • Bologna

    20-22 settembre 2019

    "Ottava edizione di InsolvenzFest - i dialoghi pubblici per capire crisi debiti e diritti
    Il tempo dei debiti"

    Leggi Tutto
  • Perugia

    25-26 ottobre 2019

    "I soggetti e l’apertura della procedura concorsuale”

Vota questo articolo
(1 Vota)

L’autore, ripercorrendo l’analisi critica dei principi contenuti già nella legge delega del 2017, si concentra su alcune parti della bozza del decreto delegato in materia concorsuale. Nell’affrontare i nodi delle misure di allerta, del procedimento unitario e del concordato preventivo e non condividendo parti essenziali dell’impianto emerso dai lavori finali della II Commissione Rordorf, auspica dirette modifiche all’assetto così disegnato. La finalità enunciata è quella di far conseguire maggiore efficienza ai nuovi istituti ed evitare dolorosi passaggi di vaglio di costituzionalità, ravvisabili in tratti di eccesso di delega. Tra gli strumenti ritenuti opportuni la minore vicinanza giurisdizionale alle vicende ristrutturative assunte d’iniziativa del debitore o con suo interpello nella zona di preinsolvenza, secondo la tesi sostenuta in talune tradizionali lezioni dottrinali e dell’osservazione professionale.

Per scaricare l'intero articolo clicca qui

Letto 1157 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
София plus.google.com/102831918332158008841 EMSIEN-3

Area Riservata

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.